DIPENDENZA DA CELLULARE

La dipendenza da cellulare è "uno dei fenomeni che si autoalimentano da soli in funzione della propria abitudine quotidiana" ( Di Gregorio, 2003).

La Cina è stata uno dei primi paesi a parlarne " Mobile Phone Dependence Syndrom (The Times of India, 2003).

I maggiori consumatori sono i minorenni; le statistiche ci dimostrano che Il 97,4 dei ragazzi tra i 14 e i 17 anni utilizzano il cellulare ,Il 60 % ha un cellulare di sua proprietà,Il 6,4 % non lo usa mai per telefonare, l'81,3 % lo usa per sms, il 46,9 % per le suonerie, Il 42,7% per la rubrica e il 47,2% per navigare su internet. Chi soffre di questa forma di dipendenza usualmente attribuisce grande importanza al cellulare a tal punto da non abbandonarlo mai e utilizzandolo come strumento prioritario nella comunicazione con gli altri.

I soggetti provano un estremo malessere che si manifesta sotto forma di stati emotivi spiacevoli quali ansia e in certi casi attacchi di panico nei casi in cui si accorgono di non avere la batteria del cellulare carica.

L'utilizzo del cellulare non è dettato da una necessità reale, ma è alimentato da bisogni di tipo affettivo e relazionale e viene utilizzato come mediatore per entrare in rapporto con l'altro o addirittura per tenere sotto controllo continuo la relazione sentimentale e verificare gli eventuali spostamenti. Vi sono differenti tipologie di cellulare-dipendenza: dipendenti dell'sms, dipendenti del nuovo modello, gli esibizionisti del cellulare e i game players.