SHOPPING COMPULSIVO

Lo Shopping compulsivo è l'espressione di una vera e propria sindrome con caratteristiche simili alla dipendenza da sostanze, ai disturbi ossessivi-compulsivi e al discontrollo degli impulsi. L'età media di insorgenza si aggira intorno ai 17,5 anni (± 6 anni; Faber ,1999) anche se il riconoscimento e la consapevolezza del disturbo come problema si attesta su un' età più tardiva, mediamente dopo 10 - 15 anni dall'insorgenza dello stesso.

La consapevolezza della gravità del problema fa seguito ai numerosi debiti, all' incapacità di pagarli, alla compromissione delle relazioni significative, con un forte senso di colpa e di vergogna. La frequenza media degli episodi mensili è di 17, mentre l' impulso a comprare risulta in media di 8,7 ore la settimana. Lo shopping compulsivo si caratterizza per una preoccupazione, impulso o comportamento del comprare non adattivi, come indicato da uno dei seguenti elementi: frequente preoccupazione o impulso a comprare, esperiti come irresistibili, intrusivi, o insensati; comprare frequentemente al di sopra delle proprie possibilità, spesso oggetti inutili (o di cui non si ha bisogno) per un periodo di tempo più lungo di quello stabilito. La preoccupazione , l'impulso o l'atto del comprare causano stress marcato, fanno consumare tempo, interferiscono significativamente con il funzionamento sociale e lavorativo o determinano problemi finanziari. Il comprare in maniera eccessiva non si presenta esclusivamente durante i periodi di mania o ipomania.

Vi è inoltre un' incapacità di controllare l'impulso a mettere in atto il comportamento. Nello shopping compulsivo la tendenza a comprare assume le caratteristiche di una compulsione, intesa e finalizzata ad alleviare un sentimento spiacevole e negativo. L'atto dell'acquisto provoca un senso di "riempimento" che è tuttavia, transitorio, fittizio; dopo l'azione c'è di nuovo il vuoto, in un circuito che si autoalimenta. I prodotti acquistati sembrano legati all'apparenza fisica, all'attrattività ed all'immagine esteriore (vestiti, scarpe, gioielli, trucchi, articoli per la casa, cellulari, pc, attrezzatura sportiva, oggetti per l'auto…).